Riflessione sugli anni '70

19/02/2010 - 18:00
Eversione, mafi a fi nanziaria, le vittime e la risposta etica politica Libri e film con autori ingresso libero presso Sancarlino, via Matteotti n. 6/a con Umberto Ambrosoli, Gianni Simoni, Mino Martinazzoli in collaborazione con Cooperativa Cattolica-democratica di Cultura Qualunque cosa succeda di Umberto Ambrosoli (SIRONI EDITORE, 2009) È la storia di Giorgio Ambrosoli, per cinque anni commissario liquidatore della Banca Privata di Michele Sindona, ucciso a Milano da un killer la notte tra l’11 e il 12 luglio 1979. La racconta a trent’anni di distanza il fi glio Umberto, che ai tempi era bambino, sulla base di ricordi personali, familiari, di amici e collaboratori e attraverso le agende del padre, le carte processuali e alcuni filmati dell’archivio RAI. Umberto Ambrosoli , classe 1971, è avvocato penalista a Milano. È il più giovane dei tre fi gli di Giorgio Ambrosoli. Da anni è impegnato a valorizzare e attualizzare la storia del padre, partecipando a incontri nelle scuole di tutta Italia, a convegni e a iniziative pubbliche ed editoriali. Il caffè di Sindona di Gianni Simoni e Giuliano Turone (GARZANTI, 2009) Uno dei più inquietanti misteri italiani è probabilmente quello della morte di Michele Sindona nel marzo del 1986. Grande protagonista dei nostri anni ’60 e ’70 fi nanziere potentissimo, fu condannato prima per bancarotta e poi all’ergastolo come mandante dell’omicidio di Giorgio Ambrosoli, commissario liquidatore della sua Banca Privata Italiana. Gianni Simoni ex magistrato, bresciano, giudice istruttore a Brescia dal 1974 al 1985 e poi a Milano, ha trattato come pubblico ministero il processo d’appello per l’omicidio di Ambrosoli e condotto l’inchiesta per avvelenamento di Michele Sindona nel carcere di Voghera. Giuliano Turone ex magistrato, si è occupato per molti anni di criminalità mafiosa e di criminalità economica.  
AllegatoDimensione
rassegna libri agg[1].pdf665.63 KB