Istruzione: il Comune dà una mano ai migliori

Bresciaoggi Sabato 24 Gennaio 2009 ODOLO. Contributi Istruzione: il Comune dà una mano ai migliori Spaziano dalla scuola media all’università i riconoscimenti che il Comune di Odolo ha previsto per gli studenti d’oro del paese: borse di studio che verranno consegnate a partire dalle 20 di venerdì prossimo, 30 gennaio, nella sala consiliare. La filosofia dell’intervento è riassunta dall’assessore all’Istruzione, Nicola Cassetti: «Il nostro obiettivo, in un mondo che sempre più richiede specializzazione negli studi, è di sostenere chi decide di investire le proprie forze nella formazione». Il tutto avviene in un contesto come quello valsabbino nel quale una mentalità forse troppo dedita al lavoro finisce ancora oggi per limitare gli approfondimenti culturali. «L’idea - prosegue Cassetti - non è quella di dare un premio come accade nei quiz televisivi, ma di fornire un supporto da reinvestire in ulteriori occasioni di studio». Venerdì prossimo, la «passerella» coinvolgerà Alice Zanaglio, Cinzia Prunetti, Sabrina Bresciani e Andrea Badillini per la scuola media; Laura Pasini, Alice Prunetti, Debora Morettini, Alberto Comini, Michela Pasini, Veronica Bonassi ed Emilia Casella per la scuola superiore; Muriel Melzani e Simona Gussago per il diploma di scuola superiore (con Alessandra Ferla superpremiata grazie ai suoi cento centesimi), e per finire Federica Costanzi, Francesca Serena, Cristina Passarini, Ilenia Zurru e Davide Tononi per l’Università, col premio speciale ad Annalisa Trapletti, laureata con 110 su 110. Massimo Pasinetti